Il sentiero di Papa Giovanni Paolo II

Lorenzago di Cadore è un tranquillo paesino posto a 900 metri sul livello del mare, fina dalla fine dell’800 ricercato centro di villeggiatura. Sulla facciata principale della Chiesa un busto e una lapide bronzei ricordano che Papa Wojtila ha trascorso le sue vacanze ben sette volte.

Casera Razzo

Raggiungibile salendo lungo la strada dopo l’abitato di Laggio, Casera Razzo è una piacevole zona di pic-nic nel periodo estivo e punto di partenza per escursioni in quota fra Cadore e Carnia.

Sentiero Botanico di “Tita Poa” – Lozzo di Cadore

Il sentiero botanico Tita Poa è un itinerario di circa 1400 metri, che percorre le pendici boscose sovrastanti il paese di Lozzo di Cadore, mantenendosi fra gli 825 e i 950 m. slm.

Pian dei Buoi

Pian dei Buoi è un altopiano situato a 1800 m. di altitudine utilizzato in passato e ancor oggi per il pascolo del bestiame nel periodo estivo. Offre un bellissimo panorama sulle valli dolomitiche circostanti fino ai monti che segnano il confine con l’Austria.

Lago del Centro Cadore

Il Lago del Centro Cadore è un’attrazione turistica per le passeggiate che si possono fare sulle sue sponde e per i panorami che si possono ammirare su tutta la vallata.

Lagole: archeologia e acque termali

Lagole deve considerarsi oggi il sito archeologico più importante del Cadore per la presenza in epoca preromana e romana di un tempietto votivo dedicato probabilmente alla dea della fertilità.

I borghi rurali di Grea e Rizzios

Un itinerario che porta a scoprire due borghi cadorini caratteristici con le case in pietra e legno, la stalla annessa , il fienile. Piccoli paesi che ancora cono uniti intorno alla piazza e alla chiesa e dove la modernità è entrata a fatica.

L’area wilderness in Val Montina

A Perarolo di Cadore è visitabile una delle poche aree Wilderness dell’intero arco alpino: si tratta di una zona di selvaggia bellezza individuata dall’Azienda Regionale delle Foreste dove viene mantenuta l’assoluta integrità territoriale paesaggistica per ammirare attraverso i sentieri che la percorrono gli aspetti peculiari dell’ambiente naturale.